Marciapiedi "in progress"

Marciapiedi “in progress”

I marciapiedi della stazione sono quasi pronti. Cioè, sono pronti nella struttura, ma non proprio nel loro aspetto finale. Per adesso sono arrivato a una mano generale di aerografo, ma la finitura finale avverrà in seguito.

La loro costruzione è assai semplice, li ho sempre fatti in questo modo e mi sono sempre trovato benone: la struttura di base è in polistirolo espanso da presentazioni grafiche, sovrapposto in più strati fini a raggiungere un altezza di quasi 1 centimetro (anche per la stazione di Finalpia nel plastico della Litoranea avevo usato lo stesso sistema, vedi “Marciapiedi da quattro soldi”).

I cordoli sono realizzati posizionando delle strisce di cartoncino lungo i bordi di ogni singolo marciapiede, dopodiché  sempre con del cartoncino piegato ad angolo ho realizzato i cordoli avendo cura di incidere le pietre con un punteruolo prima di piegarlo. Infine ho rivestito i marciapiedi con cartoncino dello stesso spessore dei cordoli, dando prima una colorazione di base.

Ho praticato dei fori tanto per cominciare a posizionare le colonne che sosterranno le arcate. Non sono ancora incollate, per adesso mi occorrono per prendere le misure di tutto il resto.

Nel marciapiede tra il binario 1 e 2 ho posizionato anche la scala che darà accesso diretto alla stazione della metropolitana.

La forma curvilinea che segue il profilo del binario è stata data prendendo come riferimento gli scalini di accesso di una carrozza Tipo 1946 (33.000).

Come si nota gli scalini sono molto sporgenti, quindi se i marciapiedi si adatteranno a queste carrozze, si adatteranno anche a tutte le altre. A questo punto, con un pezzetto di cartoncino ho costruito una sorta di dima da applicare alla carrozza tramite la quale, con una matita, ho tracciato il profilo del marciapiede semplicemente facendo scorrere la carrozza sui binari. Ha funzionato!

Il muro bianco che si vede nella foto qui sopra è stato successivamente rivestito con del plasticard riproducente mattoni, dello stesso tipo già usato per il ponte su Bosco Atro.

Metto anche una piccola anteprima di quello che sta accadendo dietro le arcate metalliche della stazione… maggiori informazioni  in seguito.

Currently On My Stereo: TERRANOVA “CLOSE THE DOOR”