L'abbazia benedettina di Finalpia

L’abbazia benedettina di Finalpia

IL MODELLO

Rappresenta in formato ridotto la splendida abbazia benedettina di Finalpia, a Finale Ligure. Il disegno di partenza è stato ricavato da tantissime fotografie scattate nell’arco di 30 anni e da un colpo di fortuna: un profilo fatto in Cad di una compagnia specializzata in restauri. I materiali di costruzione sono i soliti: cartoncino di vari spessori e struttura in compensato.

La facciata è stata assemblata a parte con colonne, capitelli, cornicioni e infine le decorazioni, il tutto usando del cartoncino di vari spessori.
I dipinti sono riprodotti a computer assieme al portone d’ingresso. I puttini scolpiti sopra il portone, sono riprodotti su una lastrina di alluminio in seguito “scontornata” con un paio di forbicette da ricamo.
Per le vetrate mi sono limitato a trovare delle immagini su Internet, quindi ho stampato il tutto su un foglio di acetato.

IL CAMPANILE

È costruito interamente in compensato, con le logge ricavate grazie a un archetto da traforo e ogni elemento in rilievo è stato ottenuto incidendo della carta comune con un bisturi successivamente incollata alla struttura.
Una volta terminato il campanile “al rustico”, ho stuccato le varie giunzioni, perfezionato, verniciato e infine sporcato tutto l’insieme. Naturalmente non può mancare l’orologio.
Inoltre, con delle fibre ottiche ho imitato le luminarie che lo addobbano nei giorni di festa. Ogni terminale di fibra rappresenta idealmente una lampadina e tutte si concentrano all’interno della chiesa dove una lampada fornisce la luce necessaria all’illuminazione. Il risultato, anche se perfezionabile, è stato molto appagante e il campanile è stato successivamente incastrato definitivamente nella struttura della chiesa, costruita anch’essa in compensato.

La chiesa è stata infine dotata di grondaie, croci e dei tipici tiranti a vista in ferro. A questo punto è stata inserita nella propria sede, composta da un piccolo sagrato con scalinata, un paio di lampioni e qualche panchina.

Dai un’occhiata ai dintorni con Google Streetview:

Qualche disegno e foto delle varie fasi della costruzione:

 

Maggiori informazioni nell’articolo pubblicato su Tutto Treno Modellismo n. 26 – maggio 2006.

VEDI ANCHE

– Il plastico della litoranea ligure
– Il Castelletto di Finale Ligure
– La stazione di Finalpia Santuario

 

Currently On My Stereo: NO STEREO THAT DAYS (SIGH!)