La piccola stazione di Finalpia Santuario

La piccola stazione di Finalpia Santuario

La costruzione dell’edificio che riproduce la vecchia stazione di Finalpia Santuario risale ormai a oltre 10 anni fa e non nasconde nessuna tecnica particolarmente sconosciuta. Le pareti sono ricavate da fogli di compensato da 4 mm nei quali sono stati aperti i vani per le finestre. La maestosa scalinata è stata costruita in cartoncino e balsa mentre le ringhiere sono realizzate con cime di stuzzicadenti. Le fiancate invece sono composte da rettangolini di cartone incollati uno per uno. Prima della coloritura ho passato una pennellata di colla vinilica per “ammorbidire” le fughe.
Le persiane sono ricavate da fascette fermacavi verniciate in marrone e tutti i cornicioni sono in cartoncino. Il tetto è stato realizzato col solito metodo delle striscette di cartoncino ondulato da merendina sovrapposte tra loro.

Stazione di Finalpia, immagine tratta da una cartolina degli anni ’30.

Stazione di Finalpia trasformata in abitazione, 2003.

Finalpia Santuario, il modello in scala H0.

staz2 staz1

staz

Dai un’occhiata ai dintorni con Google Streetview:


VEDI ANCHE:

– Altre foto della stazione nel post dedicato al plastico di Finalpia
– Il Castelletto di Finale Ligure
– L’abbazia di Finalpia in scala H0

 

Currently On My Stereo: ARCHIVE “THE FEELING OF LOSING EVERYTHING”