Un simpatico casotto

Un simpatico casotto

Guardando una parte del fascio binari prima della stazione, a ridosso del primo ponte, mi sono accorto che c’era una zona ampia adatta a ospitare qualcosa. Lo spazio non era particolarmente grande quindi la posa di un ulteriore binario era da escludere sopratutto per l’impossibilità di collegarlo al resto della ferrovia, però sfogliando un vecchio numero di Tutto Treno dedicato alla stazione di Milano Centrale ho trovato questo interessante casotto proprio in mezzo ai binari e ho avuto un’illuminazione. Tra l’altro la presenza di un ferroviere è stata utilissima per calcolarne a grandi linee le dimensioni.

000

Armato di taglierino ho preso un pezzo del solito cartoncino da 2 mm e ho ritagliato il tetto e le pareti che avrebbero composto il casotto. Per gli infissi mi sono servito del cartoncino da disegno Fabriano F2, verniciato in color ottone e accoppiato a un pezzo di acetato trasparente e sagomato in modo da riprodurre un’apertura a vasistas. Dato che le finestre sono abbastanza ampie ho abbozzato anche una riproduzione di arredamento, giusto per non lasciarlo vuoto.

001 002 003 004 005 006

Alla fine ho incollato il casotto su una specie di piattaforma sulla quale ho inciso idealmente la forma di alcune mattonelle, ho applicato una leggera mano di sporco e ho applicato grondaie e una piccola struttura tubolare adatta a ospitare un gelsomino o un glicine o comunque una pianta indicata a rivestire una specie di bersò, così da fare ombra ai ferrovieri in pausa.

007 008 009 012

Infine ho riempito lo spazio vuoto con massicciata piuttosto fine e ho dato una passata di color marrone-scuro-rugginoso ad aerografo. Un lavoro davvero molto veloce, c’è voluto più tempo ad aspettare che asciugasse la vernice e la colla della massicciata che a costruire, assemblare e sporcare tutti i pezzi…

013 014 015

Currently On My Stereo: DEPECHE MODE “WALKING IN MY SHOES”